linea portatile
Normativa Comunitaria
 

Il riferimento normativo essenziale per l'esercizio del Project Financing è la Legge 415/98, la cosiddetta Merloni-Ter. Nell'agosto 2002, sono entrate in vigore le norme che ne hanno modificato la disciplina.

In particolare:

  • è stato eliminato l'obbligo che vincolava gli istituti bancari a restare nella società di progetto per tutta la durata della concessione;
  • sono stati eliminati i vincoli che la precedente Legge Merloni aveva posto alla concessione di costruzione e gestione: la durata massima di 30 anni per la gestione ed il tetto del 50% del contributo statale;
  • è stato sancito il ritorno al diritto di prelazione per il promotore: chi ha presentato la proposta messa in gara dalla Pubblica Amministrazione, avrà il diritto nella seconda fase della gara (necessaria ad individuare il diritto di prelazione del concessionario di costruzione e gestione) di adeguare la propria offerta alla eventuale migliore offerta presentata da concorrenti.

Nel complesso, però, molte altre leggi, regole, procedure e interpretazioni regolano il funzionamento del Project Financing.

Riportiamo di seguito le più significative a livello Comunitario.

2005
DECISIONE N. 2005/15/CE DEL 7 GENNAIO 2005 "Decisione della Commissione relativa alle modalità di applicazione della procedura di cui all'articolo 30 della direttiva 2004/17/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio, che coordina le procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia, degli enti che forniscono servizi di trasporto e servizi postali".

2004

COMUNICAZIONE 2004/C 226/02 DEL 2 SETTEMBRE 2004 "Comunicazione della Commissione agli Stati membri che stabilisce gli orientamenti dell'iniziativa comunitaria riguardante la cooperazione transeuropea volta a incentivare uno sviluppo armonioso ed equilibrato del territorio europeo".
COMUNICAZIONE (2004) 374 DEL 12 MAGGIO 2004 "Comunicazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento Europeo, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni - Libro bianco sui servizi di interesse generale".
COMUNICAZIONE (2004) 327 DEL 30 APRILE 2004 "Libro verde relativo ai partenariati pubblico-privati ed al diritto comunitario degli appalti pubblici e delle concessioni".
DIRETTIVA 2004/18/CE DEL 31 MARZO 2004 "Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi".

2003

COMUNICAZIONE (2003) 238 DEL 7 MAGGIO 2003 "Comunicazione della Commissione al Consiglio, al Parlamento Europeo, al Comitato Economico e Sociale Europeo e al Comitato delle Regioni - Strategia per il mercato interno - Priorità 2003-2006".

2002
REGOLAMENTO (CE) N. 2195 DEL 5 NOVEMBRE 2002 "Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo al vocabolario comune per gli appalti pubblici (CPV)".

2001
COMUNICAZIONE (2001) 566 DEL 15 OTTOBRE 2001 "Comunicazione interpretativa della Commissione sul diritto comunitario degli appalti pubblici e la possibilità di integrare aspetti sociali negli appalti pubblici".
COMUNICAZIONE (2001) 274 DEL 4 LUGLIO 2001 "Comunicazione interpretativa della Commissione - Il diritto comunitario degli appalti pubblici e le possibilità di integrare considerazioni di carattere ambientale negli appalti pubblici".

2000
DIRETTIVA 2000/35/CE DEL 29 GIUGNO 2000 "Lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali.
COMUNICAZIONE 2000/C 121/02 DEL 29 APRILE 2000 "Comunicazione interpretativa della Commissione sulle concessioni nel diritto comunitario".

1993
DIRETTIVA 93/38/CEE DEL 14 GIUGNO 1993, "Direttiva del Consiglio che coordina le procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia, degli enti che forniscono servizi di trasporto nonché degli enti che operano nel settore delle telecomunicazioni" e successive modifiche ed integrazioni".
DIRETTIVA 93/37/CEE DEL 14 GIUGNO 1993, "Direttiva del Consiglio che coordina le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori" e successive modifiche ed integrazioni".
DIRETTIVA 93/36/CEE DEL 14 GIUGNO 1993, "Direttiva del Consiglio che coordina le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di forniture" e successive modifiche ed integrazioni".
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AI SENSI DELL' ART. 8 DELLA DIRETTIVA 93/38/CEE, "Elenco dei servizi da considerare esclusi dall'ambito di applicazione della direttiva 93/38/CEE del Consiglio, del 14 giugno 1993, che coordina le procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia, degli enti che forniscono servizi di trasporto nonché degli enti che operano nel settore delle telecomunicazioni, in virtù dell'articolo 8 della direttiva medesima".

1992
DIRETTIVA 92/50/CEE DEL 18 GIUGNO 1992, "Direttiva del Consiglio che coordina le procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di servizi" e successive modifiche ed integrazioni".
DIRETTIVA 92/13/CEE DEL 25 FEBBRAIO 1992, "Direttiva del Consiglio che coordina le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative relative all'applicazione delle norme comunitarie in materia di procedure di appalto degli enti erogatori di acqua e di energia e degli enti che forniscono servizi di trasporto, nonché degli enti che operano nel settore delle telecomunicazioni".

1989
DIRETTIVA 89/665/CEE DEL 21 DICEMBRE 1989, "Direttiva del Consiglio che coordina le disposizioni legislative, regolamentari e amministrative relative all'applicazione delle procedure di ricorso in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici di forniture e di lavori".

1971
REGOLAMENTO CEE/EURATOM N. 1182/71 DEL 3 GIUGNO 1971, "Regolamento del Consiglio che stabilisce le norme applicabili ai periodi di tempo, alle date e ai termini".